Scuola Pratica

Scuola Pratica

Consigli, pratiche e molto altro
Hai sempre sentito parlare di “lavorare a scuola”, ma nessuno ti ha mai saputo spiegare come? Hai iniziato a leggere lunghissimi articoli e ti sei arreso? Effettivamente il meccanismo per l’ingresso nel mondo della scuola da fuori può sembrare complesso e caotico, ci sono molte cose da sapere e molti termini che tutti danno per scontato e che nessuno si fermerà a spiegarti, ecco perchè ci siamo noi! Capire se anche tu puoi (sei in possesso dei titoli d’accesso per) lavorare a scuola e cosa puoi fare con il diploma o laurea, anche oggi con l’utilizzo di internet risulta impossibile se non supportati, ecco perchè ci siamo noi! Hai poco tempo per leggere lunghi articoli in genere inconcludenti e poco concreti, ecco perchè ci siamo noi! Ti spiegheremo come si può lavorare a scuola, poche parole, semplici fino a condurti dalla teoria alla Pratica!
Blog
SCUOLA PRATICA
MODELLI UTILI
FOGLI DI CALCOLO

PRIMI PASSI

PRIMI PASSI 

L’ABC

La scuola è composta dal personale DOCENTE E NON DOCENTE.

Il personale non docente prende l’abbreviazione di ATA.

ATA è l’acronimo di “AMMINISTRATIVO TECNICO E AUSILIARIO”.

Comprende tutto il personale non Docente che lavora nella scuola.

Del personale ATA fanno parte quindi, gli assistenti Tecnici, di diverse aree (informatica, chimica, meccanica ecc) che si occupano del funzionamento e della manutenzione delle apparecchiature e dei laboratori. Lavorano solo negli istituti superiori.

Gli assistenti Amministrativi, che si occupano di attività inerenti il personale e gli alunni (segreteria studenti, ufficio personale, protocollo ecc). Lavorano in tutte le scuole di ordine e grado.

I collaboratori scolastici (bidelli) che si occupano dei servizi ausiliari e di pulizia.

Possono ad esempio anche occupare ruoli in cucina o nella sistemazione delle camere per quelle scuole provviste di convitto. Lavorano In tutte le scuole di ordine e grado.

Il D.S.G.A. (Direttore dei servizi generali e amministrativi)in gergo chiamata Segretaria/o, sovrintende, organizza, coordina e verifica i risultati di tutto il personale ATA, quindi tutti tranne i  docenti. Al DSGA risponde direttamente il personale amministrativo, tecnico e ausiliario. Sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi generali, amministrativo-contabili e ne cura l’organizzazione.

Il D.S. (Dirigente Scolastico) è il/la Preside dell’Istituto scolastico e non appartiene alla categoria ATA.

Ai sensi del decreto del Ministro della Pubblica Istruzione 19 aprile 2001 n. 75 i profili professionali previsti sono quelli di:

  • assistente amministrativo;
  • assistente tecnico;
  • addetto alle aziende agrarie;
  • collaboratore scolastico;
  • cuoco;
  • guardarobiere;
  • infermiere.

La selezione del personale avviene tramite concorso pubblico per titoli, emanato del MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca).

Ovvero ogni 3 anni (il prossimo 2021/2023) si riapre il concorso per l’inserimento o l’aggiornamento delle Graduatorie di III fascia. Con il solo possesso del titolo di studio richiesto (Diploma della scuola superiore) si può chiedere di essere inclusi nelle graduatorie d’istituto di III fascia, che vengono utilizzate dalle scuole per l’assunzione dei supplenti in sostituzione del personale assente. 

In ciascuna scuola in Italia sono presenti delle graduatorie da utilizzare per gli incarichi conferibili al personale ATA.

Dopo che il candidato avrà maturato 24 mesi di servizio nella scuola pubblica potrà inserirsi nella graduatoria di I fascia. 

APPROFONDIMENTO GRADUATORIE

APPROFONDIMENTO GRADUATORIE Dal punto di vista provinciale, sono previste due tipologie di graduatorie: graduatorie provinciali ad esaurimento: tali graduatorie sono utilizzate per il conferimento di supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche.  graduatorie provinciali permanenti: alle quali si accede tramite concorso per soli titoli. Il concorso è …